logoricci.fw

Il 18° Terra di Siena International Film Festival ricorda Alberto Lionello

Signore & signori... Alberto Lionello

Il Terra di Siena International Film Festival è una manifestazione dedicata al cinema osservandolo da prospettive eterogenee e ampie. È il caso del libro “Signore & Signori…Alberto Lionello”, scritto da Chiara Ricci, presentato anche alla 71° mostra del Cinema di Venezia.

Quali sono le ragioni che l’hanno portata a scegliere proprio Alberto Lionello come oggetto e soggetto del suo libro?

L’incontro con Alberto Lionello è avvenuto in modo assolutamente casuale durante lo studio per preparare il mio esame di Dottorato incentrato su Salvador Dalì, Luis Buñuel e il surrealismo. Abituata a studiare e a scrivere con il sottofondo di uno dei miei dvd, quel pomeriggio di studio decisi di vedere «Il piacere dell’onestà» dove recitavano Alberto Lionello ed Erika Blanc. Ne rimasi completamente rapita tanto che smisi immediatamente di studiare e inviai una mail alla figlia dell’attore, Gea, attrice a sua volta. Le dissi che avevo tutta l’intenzione di fare qualcosa per suo padre, pur non sapendo ancora bene cosa, ma sentivo che era giusto farlo. E quello stesso giorno ho iniziato le mie ricerche per quello che, poi, è diventato il mio libro e l’omonima mostra (curata da me e dalla “mia” Casa Editrice, la AG Book Publishing) che alla Casa dei Teatri di Roma sarà aperta gratuitamente al pubblico sino al 19 ottobre. Ed è stato un viaggio decisamente interessante alla scoperta di un immenso artista e di un uomo dalla profonda e complessa personalità.

siena6
Chiara Ricci con il giornalista Giancarlo Governi e le gemelle Laura e Silvia Squizzato

Doppiatore, attore di teatro e cinema, showman della televisione. Tutto raccolto nella figura di Alberto Lionello. Nell’evoluzione del terzo millennio di questi settori, la poliedricità è un valore oppure le nuove figure professionali andranno verso la specializzazione selettiva?

Certo è che di attori del calibro di Alberto Lionello oggi è difficile trovarne. L’attore milanese ha lavorato e ha lasciato la sua impronta in tutti i campi dell’arte dello spettacolo. Lui stesso è stato penalizzato dalla suo essere poliedrico, soprattutto per ciò che riguarda il suo impegno nel settore della Settima Arte. Eppure Lionello, nei suoi quarantacinque anni di carriera, non ha mai rinunciato a nulla, rimanendo fedele al suo amore, alla sua passione per lo spettacolo e, in particolar modo, per il teatro. Personalmente spero possano esserci talenti così completi ma è anche vero che oggi il «mercato» è diverso: il teatro è cambiato, il cinema impone un certo tipo di personaggi e di generi e lo stesso fa la televisione. I prodotti che si creano sono diversi da quelli che si realizzavano anni fa. L’importante è lasciar spazio ai veri talenti che, spesso, non possono godere dello spazio che meritano, mostrando e dimostrando la loro bravura e il loro poter e saper essere poliedrici.

Come è nata la sua presenza al Terra di Siena International Film Festival e quale è la sua valenza?

Questa è la mia seconda partecipazione al Terra di Siena Film Festival e ne sono profondamente orgogliosa. Tutto è nato nel 2012 quando ho contattato Maria Pia Corbelli, fondatrice e direttrice del Festival, proponendole la presentazione del mio primo libro dedicato ad Anna Magnani assieme ad una mostra fotografica con del materiale proveniente dal mio archivio personale dedicato all’attrice.

siena5
Chiara Ricci per il Terra di Siena Film Festival 2014

E così è stato, con mia grande gioia. E quest’anno la signora Corbelli mi ha invitata a partecipare di nuovo con la presentazione del mio “Signore & Signori… Alberto Lionello” e colgo l’occasione per ringraziarla della fiducia, di avermi di nuovo accolta nel suo Festival dandomi, così, una nuova e importante possibilità come autrice e scrittrice di Storia del Teatro e del Cinema.

 

 

 

 

 

 

 

 

During the 18th edition of the Terra di Siena Film Festival there is the presentation of the book titled “Signore & Signori… Alberto Lionello”

 

This year Terra di Siena Film Festival arrives to be adult with its 18th edition. This event is obviously and specially dedicated to the cinema and to its world from different angleshots and prospectives. That is the case of the book “Signore & Signori… Alberto Lionello” written by Chiara Ricci.

 

Why did you choose precisely Alberto Lionello as object and subject of your book?

The meeting with Alberto Lionello happened absolutely by chance. I remember I was studying to prepare my exam of Doctorate focused on Salvador Dalì, Luis Buñuel and the Surrealism. I am accostumed to study and to write listening on the background a dvd of mine and that afternoon I decided to put on “Il piacere dell’onestà”. Here played Alberto Lionello and Erika Blanc. I was totally ravished so I stopped to study and immediately I send an e-mail to the actor’s daughter, Gea, an actress too. I wrote her that I wanted to do something for his father even if I did not know what. But.. I felt that it was the right thing to do. And that same day I began my researches.. so my book and the namesake show (followed by me and my Editor AG Book Publishing) which will be free opened in Rome, in the Theatre’s House, until 19th October. It has been an interesting voyage to the discover of an immense artist and of a man with a deep and complicated personality.

Chiara Ricci con il giornalista Giancarlo Governi e le gemelle Laura e Silvia Squizzato
Chiara Ricci with the journalist Giancarlo Governi and twins  Laura and Silvia Squizzato

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dubber, actor in theatre and cinema, showman on tv. All of this is Alberto Lionello. in the evolution of this third millennium about thise sectors.. to be polyhedric is it a value or new professional figures will go towards the selective specializing?

Well, it is sure that actors of the same caliber of Alberto Lionello it is difficutl to meet. The actor born in Milan has worked and has left his mark in all of artistic field in the show. But he has been penalized by his being polyhedric, aboveall in the Seventh Art. But Lionello during hif fortyfive years of career has not renounced to nothing. He decided to remain faithful to his love, his passion for the show and, particularly, for the theatre. Personally, I hope there could be talents so real but it is true that today the “market” is different, too. The theatre is changed, the cinema imposes a certain kind of characters and products and the tv does the same thing. The products created are different from those which were realized many years ago. The important thing is to leave places to true talents: they often cannot enjoy the space they deserve.

How was born your presence to the Terra di Siena Film Festival and what is its valence?

This is my second participation to the Terra di Siena Film Festival and I am deeply proud of it. All of this was born in 2012 when I contacted Maria Pia Crbelli, foundress and directress of the Festival, suggesting her the presentationf of my first book dedicated to Anna Magnani with a photo’s exposition showing part of the material coming from my parsonal archive dedicated to this actress. And so it was, with my great joy. And this year Miss Corbelli invited me to take part for the second time with my book “Signore & Signori… Alberto Lionello” and I take chance for thanking her for her confidence, to welcoming me in her Festival giving me, in this way, a new and important chance as author and writer about history of the Theatre and Cinema.

Chiara Ricci for the Terra di Siena Film Festival
Chiara Ricci for the Terra di Siena Film Festival

 

Articoli recenti

error: Content is protected !!