"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

Annalisa Baldinelli con i tredici racconti del suo ultimo libro “Emozioni in valigia”  (Bertoni Editore, 2019) ci porta in viaggio con sé in giro per il mondo. Preparate i vostri bagagli… il viaggio comincia! E… tra una destinazione e l’altra non perdete l’incontro con l’Autore!

Trama

Annalisa. Il suo sposo. Il loro bambino. I loro viaggi. Il resto del mondo. Questi sono i protagonisti di Emozioni in valigia nel quale l’Autrice (e reale protagonista) racconta alcuni dei suoi viaggi in giro per il mondo. Mauritius, Marocco, Capoverde, Parigi, Barcellona, l’Isola della Maddalena, Giulianova… sono solo alcuni dei luoghi visitati, raccontati e – soprattutto – vissuti.

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

Così facendo l’Autrice, attraverso i tredici vivi capitoli (anzi, “diari di bordo”) che compongono il libro ci porta con sé a (ri)vivere quei luoghi, a (ri)vedere quelle bellezze, a (ri)sentire quei profumi, quei sapori ma non da agente di viaggio o da addetta ai lavori… semplicemente da turista, mamma e moglie che non ha mai perso la voglia e il desiderio di guardare, vivere e osservare il mondo che la circonda.

Sul libro

Una valigia, un biglietto aereo, di una nave o di un treno, un po’ di soldi e si parte!

È con questa frase che Annalisa Baldinelli introduce il suo secondo libro dal titolo Emozioni in valigia edito da Bertoni Editore nel 2019. Possiamo ben dire che l’Autrice non avrebbe potuto trovare titolo più adatto. Infatti, Annalisa Baldinelli dopo la sua opera prima Volevo vendere sogni (Bertoni Editore, 2017), dove ha narrato e descritto le (spesso dure) trattative e organizzazioni dei viaggi dei suoi clienti, torna a parlare, o meglio, a raccontare di viaggi. Questa volta, però,  da un diverso punto di vista: non più dalla sua scrivania di agente di viaggio ma da appassionata turista, da ragazza con la valigia.

"Volevo vendere sogni" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore)

“Volevo vendere sogni” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore)

L’Autrice, così, accompagna il suo Lettore in giro per il mondo Barcellona a Capoverde, dall’Isole della Maddalena a Rabat passando per Lefkada. Tredici capitoli tredici che ci portano alla scoperta di luoghi lontani eppure così vicini.  In questo Annalisa Baldinelli – grazie anche alla sua ampia e consolidata esperienza nel settore turistico – è davvero brava. Ed è brava anche nel realizzare i suoi “diari di bordo” scritti con estrema semplicità e linearità, senza l’idea o, peggio, la presunzione di compilare un asettico itinerario di viaggio scandito da orari, arrivi, partenze, musei, monumenti, cibi assolutamente da non perdere.

Bertoni Editore

Bertoni Editore

L’Autrice crea un’operazione totalmente diversa ponendosi al piano di un qualsiasi turista armato di valigia, di voglia di scoprire nuovi orizzonti, desideroso di mettersi alla prova, di arricchirsi e di crescere umanamente e intellettualmente. E questi sono ulteriori “effetti personali” che Annalisa Baldinelli porta sempre con sé tornando a casa con tante Emozioni in valigia.

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

Ed è proprio l’Autrice a chiarire e illustrare per prima l’intento di questo suo secondo lavoro:

(…)auguro a tutti i bambini di oggi, agli adolescenti, ai ragazzi, alle donne e agli uomini di viaggiare, per poter crescere e scoprire sé stessi a qualsiasi età. (…)il desiderio di trasmettere emozioni, affinché quanti più possibili, rivolgano l’attenzione al viaggio che apre la mente, che permette il confronto, la riflessione, la conoscenza più profonda degli altri e di sé, che fa tornare “nuovi”.

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

Si deve ammettere, ancor di più rispetto al suo primo libro, che nel suo Emozioni in valigia Annalisa Baldinelli riesce pienamente nel suo intento. Forse perché racconta di sé e delle sue esperienze di viaggio in prima persona; forse perché mossa ancor di più dall’entusiasmo di narrare ciò che ha visto, sentito, assaggiato, ammirato; forse perché ha tolti i panni (altro forse) un po’ ingessati di chi è addetto ai lavori lasciandosi andare al racconto più puro… Rimane il fatto che, attraverso l’uso della struttura apparentemente semplice quale è quella del racconto, attraverso l’accattivante convivialità e l’amichevole confidenza con il Lettore (i viaggi, in fondo, si fanno tra parenti e amici, no?) Annalisa Baldinelli convince lasciandoci una gran voglia di fare le valigie e partire e tanti spunti per un nuovo viaggio, una nuova avventura. Alla scoperta di nuovi mondi e di noi stessi.

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

Un Viaggio è sempre una scoperta, prima di luoghi nuovi è la scoperta di ciò che i luoghi nuovi fanno alla tua mente e al tuo cuore. Viaggiare è sempre, in qualche forma, esplorare se stessi.
Stephen Littleword

Incontro con l’Autore

La scrittrice Annalisa Baldinelli

La scrittrice Annalisa Baldinelli

  • Com’è nato il progetto editoriale di Emozioni in valigia?

È nato un po’ per gioco. Durante una chiacchierata con il mio editore Jean Luc Bertoni, mi ha manifestato il suo interesse a ciò che io scrivessi tre, massimo quattro racconti sul tema per una breve pubblicazione facente parte di una collana. Mi sono messa all’opera, ci abbiamo preso gusto entrambi e…questo è il risultato.

L'editore Jean Luc Bertoni

L’editore Jean Luc Bertoni

  •  Nel suo primo libro Volevo vendere sogni ha raccontato del suo lavoro come agente di viaggio. Questa volta, invece, racconta dei suoi molteplici viaggi. In quale di queste scritture si è divertita di più sentendosi maggiormente a proprio agio? 

Sono due libri completamente diversi, nati in circostanze completamente diverse, accomunati dalla sottile ironia e dalla veridicità di quanto narrato. Nel primo ci sono tante vite e personaggi che si incontrano e si scontrano, il secondo è più introspettivo, fa sognare e venire voglia di partire per un viaggio.

"Emozioni in valigia" (Bertoni Editore, 2019) e "Volevo vendere sogni" (Bertoni Editore, 2017) di Annalisa Baldinelli

“Emozioni in valigia” (Bertoni Editore, 2019) e “Volevo vendere sogni” (Bertoni Editore, 2017) di Annalisa Baldinelli

  • È stato più semplice raccontare dei viaggi dei suoi clienti o di quelli vissuti in prima persona?

Ho trovato naturali entrambe le situazioni, forse perché parlare di viaggi, di vite, di incontri, di esperienze, mi appassiona e mi diverte.

  • Tra i suoi tanti viaggi… quanto è stato difficile scegliere quale raccontare e come ha realizzato queste scelte?

In realtà ho scelto di fare un percorso in cui non solo le mete hanno giocato un ruolo di primo piano, ma soprattutto le diverse fasi della vita che ci si trova ad attraversare ed in cui si compie l’ esperienza del viaggio. Il tutto tenendo ben presente che ogni viaggio è un’esperienza unica ed irripetibile, se per assurdo ci trovassimo a compiere lo stesso viaggio all’ infinito, stessi luoghi e stesse modalità, saremmo noi stessi a vedere quei luoghi con occhi diversi.

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

  • In qualità di esperta viaggiatrice e addetta ai lavori: un suo consiglio per organizzare e affrontare al meglio il proprio viaggio (che sia in Italia o all’ estero)?

Considerare ogni viaggio come un’esperienza unica che ci arricchisce, che a volte ci mette alla prova permettendoci anche di superare qualche limite e che ci fa crescere. Oggi ci sono strumenti che ci permettono di conoscere tutto su ciò che andremo a visitare ancor prima di partire, stando seduti comodamente sul nostro divano e che ci permettono di non incappare in macro sorprese sia negative che positive. La differenza possiamo farla solo noi e solo nostro sarà ciò che riportiamo a casa e ciò che lasciamo in ogni destinazione visitata, in ogni incontro, in ogni momento vissuto.

La scrittrice Annalisa Baldinelli e l'editore Jean Luc Bertoni durante la presentazione del libro "Emozioni in valigia" tenutasi il 6 ottobre 2019 presso il Teatro della Fondazione di Fontenuovo (Perugia)

La scrittrice Annalisa Baldinelli e l’editore Jean Luc Bertoni durante la presentazione del libro “Emozioni in valigia” tenutasi il 6 ottobre 2019 presso il Teatro della Fondazione di Fontenuovo (Perugia)

  • Qual è il suo viaggio ideale?

Sicuramente quello in cui incontro vite e realtà diverse dalla mia. Non sempre è necessario percorrere migliaia di chilometri per farlo, il tutto si gioca in base alle persone che si incontrano (basti pensare che a volte il nostro vicino di casa può avere una vita molto più “sorprendente” di quanto possiamo immaginare), dalle abitudini di ogni paese, città, nazione, dagli stili di vita, dai paesaggi che attraversano i nostri occhi e la nostra mente. Tutto questo mi permette di tornare “diversa”, con nuove risorse da investire.

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

  • C’è un luogo che desidera ancora visitare? E perché?

Vorrei regalare un viaggio a mio figlio, a cui è dedicato questo libro, per poter tornare io bambina e poter insieme riempirci gli occhi di quella magia che soltanto la terra di Babbo Natale può offrire, perché sì in fondo trovo bellissimo conservare in ognuno di noi il nostro “lato bambino”!

Annalisa Baldinelli dedica "Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019) a suo figlio Andrea

Annalisa Baldinelli dedica “Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019) a suo figlio Andrea

  •  … e, se possiamo: il viaggio che più le è rimasto nel cuore?

Diciamo che amo il mare particolarmente pur non essendo nata in una città di mare, non vivendo ahimè in una località di mare e non essendo una provetta nuotatrice. Il mare ha il potere di ricaricarmi quando le pile sono scariche e di rilassarmi quando sono a casa e chiudendo gli occhi mi compare di fronte una distesa dalle più intense sfumare di azzurro.

  • Nella sua valigia… oltre alle emozioni cosa non deve mai mancare?

Senza dubbio la curiosità…è il motore di tutto! …poi perché no, una piccola valigia vuota da riempire con qualche piccolo acquisto, ognuno ha le sue debolezze!

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

  • Dopo le grandi soddisfazioni ricevute dal suo debutto editoriale con Volevo vendere sogni cosa si aspetta da questo suo nuovo libro Emozioni in valigia?

Spero che ancora una volta i lettori possano riconoscersi nei sogni, nelle più o meno piccole/grandi fragilità, nelle emozioni, nelle avventure/disavventure di cui ci rendiamo protagonisti ogni volta che intraprendiamo un viaggio.

"Emozioni in valigia" (Bertoni Editore, 2019) e "Volevo vendere sogni" (Bertoni Editore, 2017) di Annalisa Baldinelli

“Emozioni in valigia” (Bertoni Editore, 2019) e “Volevo vendere sogni” (Bertoni Editore, 2017) di Annalisa Baldinelli

  • Quali sono i suoi prossimi progetti editoriali?

C’è un progetto che frulla da un p0′ di tempo nella mente, ma che devo ancora mettere bene a fuoco…

  • … e il suo prossimo viaggio?

Per quello, ho solo l’imbarazzo della scelta, ogni volta che mi imbatto in un atlante, un mappamondo, una cartina più o meno virtuale, la mia mente comincia a “viaggiare” in totale libertà!

"Emozioni in valigia" di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

“Emozioni in valigia” di Annalisa Baldinelli (Bertoni Editore, 2019)

Prima di darvi appuntamento al prossimo appuntamento letterario vi ricordiamo che il libro Emozioni in valigia di Annalisa Baldinelli è acquistabile dal sito della Bertoni Editore www.bertonieditore.com ma anche su Amazon e ordinabile in tutte le librerie se non più disponibile. Buona lettura e… buon viaggio a tutti!