Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Al Palazzo delle Esposizioni di Roma è allestita una mostra tutta da scoprire e da amare dedicata ad uno dei più grandi costumisti che hanno reso grande il Cinema italiano dal titolo Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016. La rubrica online “Piazza Navona” l’ha visitata e ve ne parla in questo articolo.

La mostra Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016, che resterà aperta al pubblico sino al 20 gennaio 2019, è promossa da Roma Capitale – Assessorato alla Crescita Culturale e dall’Azienda Speciale Palaexpo, organizzata dal Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale in collaborazione con la Festa del Cinema di Roma e curata da Stefano Iachetti con Giovanna Arena, Virginia Gentili e Carlo Rescigno.

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Tale esposizione ha il merito e il piacere di raccontare il rapporto di Piero Tosi con il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma dove è stato docente di Costume tra il 1988 e il 2016.

Piero Tosi

Piero Tosi

Tosi è da annoverare nella rosa dei più grandi costumisti italiani dividendosi – sin dai primi anni Cinquanta – tra cinema, teatro e opera lirica. Nato il 10 aprile 1927 a Sesto Fiorentino (in provincia di Firenze) si trasferisce a Roma seguendo l’amichevole consiglio di Franco Zeffirelli. Non passa troppo tempo dall’inizio del suo sodalizio artistico con il Conte rosso Luchino Visconti realizzando, nel 1951, gli abiti per Bellissima con Anna Magnani. Questo è solo l’inizio della collaborazione con il regista milanese per il quale realizza i costumi di alcuni dei suoi più grandi capolavori quali, ad esempio: Senso (1954), Il Gattopardo (1963), Rocco e i suoi fratelli (1960) e Morte a Venezia (1971).

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Tantissime altre, però, sono le collaborazioni con altri registi italiani: da Mauro Bolognini a Franco Zeffirelli, da Pier Paolo Pasolini a Federico Fellini, da Vittorio De Sica a Mario Monicelli, da Gianni Amelio a Liliana Cavani. 

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. rubrica online "Piazza Navona")

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. rubrica online “Piazza Navona”)

Non a caso riceve ben cinque nomination agli Oscar per i Migliori Costumi: Il Gattopardo, Morte a Venezia e Ludwig (di Luchino Visconti e rispettivamente del 1963, 1971 e del 1973), Il Vizietto (di Édouard Molinaro, 1978) e La Traviata (di Franco Zeffirelli, 1982). L’Academy of Motion Pictures Arts and Sciences, però, gli riconosce il giusto merito sono nel 2013 attribuendogli l’Oscar alla Carriera.

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Il Cinema italiano, invece, gli rende omaggio con ben tre David di Donatello e otto Nastri d’Argento.

Nel 1988 entra a far parte del corpo docenti del Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma chiamato dall’amica regista Lina Wertmuller ad insegnare Costume. Forte dell’esperienza di tanti set, di tanti teatri e dello spirito del lavoro di squadra crea con i suoi studenti un rapporto e un percorso di studi tutto particolare e basato sul confronto, sull’attenzione e l’osservazione del particolare, della moda storica, dell’acconciatura, del dettaglio dal Rinascimento agli inizi del Novecento.

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Ed è proprio il risultato di questi studi e di questa osservazione (grazie anche al supporto della celeberrima Sartoria Tirelli e di costumisti celebri come Luca Costigliolo) ad essere esposto in mostra. Qui, infatti, possiamo ammirare il talento egli allievi del Maestro Tosi che hanno realizzato e dato corpo e vita ai bozzetti da lui ideati incarnati da ex allievi dello stesso Centro Sperimentale come Carolina Crescentini, Paola Minaccioni e Alba Rohrwacher.

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Inoltre, la mostra ha il pregio di ospitare abiti realizzati da eccellenti costumisti quali Daniela Ciancio, Massimo Cantini Parrini, Andrea Cavalletto e Andrea Sorrentino che stanno portando alto l’orgoglio delle maestranze cinematografiche italiane.

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Piero Tosi. Esercizi sulla bellezza. Gli anni del CSC 1988-2016 (Ph. Chiara Ricci)

Si tratta di una mostra realizzata ad alti con il supporto di un catalogo e di un numero speciale della rivista Bianco e Nero pubblicati dalle Edizioni Sabinae. È un’esposizione dell’artigianato sartoriale italiano e, quindi, di Arte… è una scoperta del Costume del nostro Cinema, uno sguardo allo studio e alla Moda del passato che rendono grandi e unici i lavori dei talenti del nostro presente.