logoricci.fw

Anne Bodammer, l’Artista del vetro

Quest’oggi la Rubrica online “Piazza Navona” è felice di ospitare Anne Bodammer, Artista del vetro che ci racconta della forza e della fragilità della sua materia, dei colori dei suoi gioielli e del suo magico mondo custodito ad Anguillara Sabazia, a pochi chilometri da Roma.

L’Artista Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Pochi mesi fa ho avuto la possibilità e la fortuna di conoscere Anne Bodammer. Desideravo poter coinvolgere l’artigianato e il territorio di Anguillara Sabazia in vista della Cerimonia Premiazione del Premio Letterario Nazionale “EquiLibri” Edizione 2021. Volevo poter creare una sinergia, una collaborazione, una condivisione di entusiasmi, di dar vita a qualcosa di vivo e di bello. Così, grazie a un consiglio prezioso incontro Anne Bodammer nel suo giardino incantato in quell’angolo di paradiso che è il centro storico di Anguillara Sabazia, vicino Roma. Lì, proprio sotto la Chiesa della Collegiata che dall’alto domina il lago, si apre un giardino segreto, senza tempo, silenzioso, tranquillo, profumato. È qui che si trova il laboratorio dell’Artista del vetro Anne Bodammer, donna dallo sguardo fiero e allo stesso tempo dolce, con gli occhi dal colore profondo e sfaccettato come il suo vetro. Tutto attorno sa di buono perché di autentico, vero, creato e modellato dal volere dell’ispirazione, della volontà e dell’Arte. Si viene travolti dal mondo dell’Artista che generosamente dona a chiunque voglia scoprirlo, carezzarlo o farne parte.

Il “giardino segreto” di Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Ed è con questa semplicità che ho incontrato e conosciuto Anne Bodammer che desidero ringraziare della sua collaborazione e disponibilità. E oggi sono felice di condividere con tutti voi l’intervista all’Artista… e se doveste fare una passeggiata ad Anguillara Sabazia non dimenticate di visitare il suo laboratorio: troverete un mondo di colori, forme, consistenze, equilibri… davvero unici.

Ora non mi resta che augurarvi buona lettura!

Come è nata la sua passione per la lavorazione del vetro?

Avevo appena finito il liceo ad Amburgo ed ero andata a far visita a mio zio in Baviera che da poco aveva sposato una donna di origine boema e maestra vetraio. Quando mi fece vedere il suo laboratorio e i suoi lavori ne sono rimasta estasiata. La trasparenza del vetro, il fuoco che squaglia la materia solida per modellarla e renderla nuovamente solida dopo averle dato una nuova forma. E così sono rimasta per imparare.

Creazione di Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Perché ha deciso di dedicarsi soprattutto alla creazione di gioielli in vetro?

Sin da ragazza sono stata affascinata dal mondo della moda con la moltitudine di colori e l’aspetto decorativo dei gioielli. E realizzare gioielli di vetro mi fa esprimere perfettamente in questo campo.

Come nasce un gioiello di vetro, quali sono le tecniche di lavorazione?

Un gioiello di vetro nasce innanzitutto dalla mia ispirazione poi elaborata in un mio disegno esecutivo. Successivamente preparo e prescaldo nella fiamma tutte le bacchette colorate di cui ho bisogno e comincio a fondere il vetro usando varie tecniche come la soffiatura con una piccola canna oppure la modellizzazione a mano libera usando utensili. Dopodiché la creazione va raffreddata in un forno apposito e infine deve essere pulita e assemblata secondo il progetto originario.

Creazione di Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Quali sono i Maestri o le opere che hanno contribuito alla formazione della sua Arte?

Mia zia è stata la mia prima maestra poi ho proseguito la mia formazione attraverso corsi e libri specifici.

Qual è la particolarità delle sue creazioni? E in che modo riesce a dar loro vita attraverso le infinite sfumature di colore e a trovare la giusta armonia con altri materiali?

La trasparenza e la luce che attraversano il gioiello e che cambiano a seconda della giornata e del cambiamento delle stagioni. Colori e forme che lasciano libera la fantasia di chi guarda il gioiello attribuendogli il proprio significato.

Il vetro, i colori e la fiamma: tutto è pronto per creare (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Nella lavorazione del vetro quanto sono importanti i colori e la consistenza stessa del vetro?

Nella lavorazione del vetro c’è una moltitudine di colori che possono essere mescolati per ottenere nuovi colori, proprio come nella pittura. Oppure possono essere sovrapposti facendo dei disegni… Tutto questo va fatto nella fiamma a una temperatura di circa 1200 gradi quando il vetro è ormai liquido. Alcuni colori cambiano completamente colore nella fiamma e si riesce a vedere il risultato soltanto quando l’oggetto si è  raffreddato.

Quale ricordo ha della realizzazione della sua prima opera in vetro?

Ero affascinata particolarmente della gran quantità di sfumature di verde del vetro. Mi ricordava le sfumature del mare o dei boschi. Decisi di usarli tutti facendo tante perle che formavano un collier e lo regalai a mia madre che, dopo tanti anni, ancora lo indossa.

L’Artista Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Qual è la difficoltà maggiore della lavorazione del vetro?

Nella lavorazione del vetro la maggiore difficoltà sta nel tenere la temperatura sempre omogenea per TUTTO il pezzo durante la lavorazione. In questo caso la temperatura non deve essere né troppo alta – rischiando di squagliare la forma data – né troppo fredda altrimenti si rischiano delle rotture.

Il vetro è l’equilibrio perfetto della sintesi tra caldo e freddo. In che modo lei riesce a conferire a questi due opposti quell’armonia di forme, colori, materiali e consistenza che traspare dalle sue opere?

È l’abilità tecnica che si acquisisce dopo anni di esperienza e lavoro alla fiamma.

Da dove nasce l’ispirazione per la creazione delle sue opere?

Creazione di Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Spessissimo sono ispirata dalla natura. L’insieme e la combinazione di colori nelle piante oppure negli animali come, ad esempio, una farfalla. Sono anche ispirata dai meravigliosi e coloratissimi gioielli in vetro degli antichi romani.

Oggi in Italia, nel suo settore artistico: quale ruolo occupa l’Arte del vetro?

Oggigiorno gli artigiani come me e che realizzano opere create a mano e, quindi, uniche… sono di nicchia. Al contrario, esistono marchi di grande distribuzione che fanno produrre in serie, su stampi in Cina.

Le sue opere sono la traduzione della sua grande passione per la sua Arte. Sarebbe possibile, per bambini e adulti, seguire dei suoi corsi o degli incontri per apprendere la lavorazione del vetro?

Creazione di Anne Bodammer (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

I bambini non possono lavorare alla fiamma essendo potenzialmente pericoloso ma assistono alle dimostrazioni che spesso faccio per le scuole. Gli adulti possono fare anche l’esperienza alla fiamma.

In questi mesi ha collaborato con l’Associazione Culturale “Piazza Navona” per la realizzazione di alcuni premi per il Premio Letterario Nazionale “EquiLibri” 2021 la cui premiazione si terrà ad Anguillara Sabazia il prossimo 21 maggio. Cosa può raccontarci di questa esperienza? E, senza svelare troppo ai nostri lettori, come sono nate le sue opere per questa manifestazione?

È con grande piacere che ho aderito alla richiesta dell’Associazione Culturale “Piazza Navona” di realizzare i premi per il Premio Letterario Nazionale “EquiLibri” 2021. In questa occasione ho creato un oggetto legato al libro e a chi lo legge.

Il vetro, i colori e la fiamma: tutto è pronto per creare (Per gentile concessione di Anne Bodammer)

Quale insegnamento ha ricevuto dall’Arte?

Tutto nella vita è comunicazione. Per essere in armonia con l’arte bisogna essere aperti a dare e a ricevere. E spesso le risposte sono inaspettatamente sorprendenti.

Quali sono i suoi prossimi progetti e impegni professionali e artistici?

Dall’inizio dell’anno ho lavorato e ho finito la mia collezione della primavera/estate 2022, ho creato molti gioielli su richiesta e ho collaborato con varie associazioni per diffondere l’arte del vetro. Nel prossimo futuro mi fermo per un po’. Si crea come un vacuum per poi ricominciare un nuovo ciclo di creazione pieno di idee e di voglia di creare nuovi gioielli unici.

 

error: Content is protected !!