La locandina del film

La locandina del film

Parte la nuova stagione degli Anime al Cinema grazie a Nexo Digital. Non perdete questo primo appuntamento con “City Hunter. Private Eyes”. Solo il 2, 3 e 4 settembre al Cinema! La rubrica online “Piazza Navona” ha visto per voi il film in anteprima stampa e ve ne parla nel seguente articolo.

La trama

Tokyo, Giappone. Il noto investigatore privato Ryo Saeba e la sua storica collega Kaori sono alle prese con una nuova (dis)avventura nel moderno quartiere di Shinjuku dove è attiva la loro lotta contro il crimine. Con grande gioia di Ryo Shaeba, che non solo è sempre a caccia di ladri e delinquenti ma anche di belle donne, il caso che gli viene affidato vede per protagonista la modella Ai Shindo. Non è difficile immaginare la reazione dell’investigatore e nemmeno le pesanti martellate della sua socia Kaori.

Una scena del film

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Ad ogni modo Ai chiede aiuto alla polizia dopo aver scoperto di essere seguita, pedinata e vittima di stalking. Di lì a poco si scoprirà che alcuni delinquenti vogliono impadronirsi di un progetto riguardante armi di ultima generazione creato da suo padre (morto in uno “strano” incidente d’auto solo un mese prima) il cui codice per attivarlo pare essere – seppur inconsapevolmente – nelle mani di Ai. Riusciranno i nostri eroi a salvare la ragazza? E Ryo Saeba riuscirà a salvarsi dalle martellate della sua “fedele a affettuosa” collega?

Una scena del film "City Hunter. Private Eyes"

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Il trailer

Sul film

La nuova stagione cinematografica inizia con un appuntamento che gli appassionati di manga e di anime (e non solo) non possono proprio perdere. Infatti, il 2, 3 e 4 settembre nelle nostre sale arriverà il film City Hunter. Private Eyes distribuito da Nexo Digital in collaborazione con Dynit.

"City Hunter. Private Eyes"

“City Hunter. Private Eyes”

Si tratta del quarto film dedicato a Ryo Shaeba, l’investigatore privato che non ha occhi se non per i delinquenti e le belle donne (pagando, nel secondo caso, “pesanti conseguenze”), realizzato in occasione del trentesimo anno dalla prima messa in onda in tv del cartone giapponese. City Hunter. Private Eyes arriva in Italia dopo quasi nove mesi dall’immenso successo al botteghino riscosso in Giappone incassando circa dodici milioni di euro (di cui solo due nel primo fine settimana).

Una scena del film "City Hunter. Private Eyes"

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Il personaggio di City Hunter, però, è arrivato al successo grazie all’omonimo manga creato da Tsukasa Hōjō che è stato pubblicato per ben otto anni da cui sono stati tratte ben quattro serie televisive (due delle quali dirette dallo stesso regista di questo film ovvero Kenji Kodama).

"City Hunter. Private Eyes"

“City Hunter. Private Eyes”

City Hunter. Private Eyes vuole essere un omaggio al manga e all’investigatore giapponese in grande stile. Proprio per questo sia nella versione originale sia in quella italiana i protagonisti hanno le voci dei loro storici doppiatori. Così, qui in Italia City Hunter e Kaori hanno le voci rispettivamente di Guido Cavalieri e Jasmine Laurenti. Ma non è finita!

Una scena del film "City Hunter. Private Eyes"

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Tutti gli appassionati sanno che il creatore di City Hunter è lo stesso di Cat’s Eye ovvero Occhi di gatto. Non è un caso, infatti, che nel cartone animato il caffè frequentato dai protagonisti della serie è lo stesso delle

“Tre ragazze bellissime / tre sorelle furbissime / son tre ladre abilissime / molto sveglie e agilissime”

che lo hanno dato in gestione a Falco, amico e collega di City Hunter. Eppure le sorprese non sono ancora finite! Gli amanti di City Hunter e di Occhi di gatto si preparino a un sorprendente crossover. Ebbene sì, perché le sorelle “che hanno fatto un patto” appariranno più belle e in forma che mai tra i protagonisti della vicenda. Proprio per questo oltre al tema storico del cartone che chiudeva le puntate in tv dal titolo Get Wild (in italiano cantata da Stefano Bersola) si propone anche una versione remix di Occhi di gatto cantata da Alessia Cimini.

Una scena del film "City Hunter. Private Eyes"

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Sono questi i punti di forza di questo film d’animazione il quale resta ben saldo ai suoi protagonisti, ai loro caratteri e alle loro caratteristiche. È certamente un film di intrattenimento che molto divertirà gli appassionati del genere e del manga nonostante la struttura narrativa sia debole e di facile risoluzione sin dai primi elementi diegetici che ci vengono forniti. Un po’ come dire: meglio viaggiare sul sicuro!

Una scena del film "City Hunter. Private Eyes"

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Allo stesso tempo, chi ha seguito e apprezzato, il cartone animato in televisione (come anche Occhi di gatto) non può non notare la profonda differenza nel disegno dei protagonisti. Forse, quello più fedele al passato è proprio City Hunter mentre le donne sono molto diverse dai loro tratti originali. Segno della tecnologia che avanza. Sintomo che anche le bellezze statuarie create ad arte dai disegnatori hanno avuto – a mio personale avviso, erroneamente – bisogno di un ritocchino alla ricerca di una inutile perfezione.

Una scena del film "City Hunter. Private Eyes"

Una scena del film “City Hunter. Private Eyes”

Ad ogni modo, non perdetevi questo divertente appuntamento cinematografico: non fosse altro per la simpatia intramontabile del protagonista e per la “spontaneità” di Kaori: tutte – o quasi – vorremmo quel suo martello a portata di mano!

Voto 2,5/5

Scheda tecnica

Titolo originale: 劇場版シティーハンター <新宿プライベート・アイズ> Gekijōban Shitī Hantā <Shinjuku Puraibēto Aizu>

Regia: Kenji Kodama

Soggetto: dall’omonimo manga giapponese di Tsukasa Hōjō

Sceneggiatura: Yoichi Kato

Montaggio: Daisuke Imai

Fotografia: Yūichirō Nagata

Produzione: Sunrise

Distribuzione: Nexo Digital in collaborazione con Dynit

Paese: Giappone

Anno: 2019

Durata: 95 minuti

Uscita in sala: 2, 3, 4 settembre 2019