"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Dalle ore 10 di questa mattina a Piazza Navona ha preso il via la terza edizione di “Atletica Insieme”, manifestazione organizzata dalle Fiamme Gialle che ha visto scendere in piazza (è proprio il caso di dirlo!) i più grandi Campioni di questa disciplina sportiva pronti a incontrare gli appassionati e gli atleti di domani. 

Questa mattina Roma si è svegliata con uno spirito davvero diverso complice anche un’ottobrata romana che ha regalato una giornata dalle temperature quasi primaverili.

La Fontana dei Fiumi e la Basilica di Sant'Agnese in Agone - Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

La Fontana dei Fiumi e la Basilica di Sant’Agnese in Agone – Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Dicevamo di uno spirito diverso… ebbene sì: perché grandi e piccini “armati” di tute e scarpe da ginnastica hanno riempito la celebre Piazza Navona per andare incontro – se non alla scoperta – dello sport.

"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Infatti, dalle ore dieci di questa domenica ottobrina la Piazza, nota come Stadio di Domiziano fatto costruire dall’omonimo Imperatore nell’85 a.C., è stata punto di incontro di tutti coloro  che hanno voluto vivere e cimentarsi con le discipline dell’atletica leggera così come gli atleti romani si ritrovavano per disputare le loro gare. Non è un caso che un tempo il nome di questa piazza fosse “In Agone” e che qui oggi si trovi la Chiesa di Sant’Agnese in Agone e che il termine per indicare l’attività sportiva di un certo livello venga definita “agonistica”.

"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Ma torniamo alla bellissima giornata di oggi. In questo meraviglioso luogo romano oggi centinaia fra turisti e residenti si sono riversati in piazza mossi da curiosità e da passione per andare incontro allo sport.

Infatti, oggi Piazza Navona è stata il palcoscenico ideale della terza edizione dell’iniziativa Atletica Insieme dedicata allo sport e alle famiglie organizzata dalle Fiamme Gialle, Roma Capitale e Fidal Lazio.

"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Questa giornata ha dato la possibilità di far incontrare soprattutto i più piccolo il vero e sano mondo dello sport dando al pubblico anche l’opportunità di incontrare i grandi campioni dell’Atletica appartenenti al Corpo delle Fiamme Gialle. Tra questi ricordiamo: Antonietta Di Martino, Filippo Tortu, Davide Re, Matteo Galvan, Antonella Palmisano e Alessia Trost.

"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

In tal senso, grande soddisfazione per la riuscita della manifestazione l’ha mostrata il Comandante del Gruppo polisportivo delle Fiamme Gialle, Gen.B. Vincenzo Parrinello il quale ha trascorso questa giornata tra gli atleti, gli appassionati di atletica e quelli che potranno essere gli atleti di domani. Questi ultimi hanno avuta una possibilità unica nel suo genere ovvero quella di trascorrere una domenica di sole in una delle più belle piazze del mondo scatenandosi in piena sicurezza e, per di più, in compagnia dei propri genitori.

Chiara Ricci ad "Atletica Insieme" a Piazza Navona

Chiara Ricci ad “Atletica Insieme” a Piazza Navona

A tal riguardo va detto che tante sono state le iniziative “sportive” da affrontare con mamma e papà tra questi vi è stata la Mamma Run ovvero una passeggiata di 500 metri mamma-figlio/a attorno alla piazza cui ha partecipato anche l’Associazione Salvamamme.

I vincitori della "Mamma Run" - "Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

I vincitori della “Mamma Run” – “Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Inoltre, spettacolari sono stati i 50 metri in cui si sono cimentati grandi e piccini sfidando la velocità, “l’angolo” del salto in alto con dimostrazioni dei nostri Campioni, la rete per un iniziale lancio del martello e il percorso ad ostacoli organizzato sempre a misura di bambino che ha visto tante cadute, tanti bimbi felici e nessuna lacrima.

"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

E non è finita qui. Tante le gare e altrettanti i partecipanti. Si sono svolte le staffette 12×250 delle Scuole di Atletica del C.R. Lazio della Fidal, i 1000 metri Ragazze e Ragazzi, i 2000 metri Allieve e Allievi, i 2000 metri Donne e Uomini e, infine, la Staffetta dell’Amicizia.

Tutti i partecipanti della "Mamma Run" - "Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Tutti i partecipanti della “Mamma Run” – “Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

Ma la giornata è proseguita con tanti eventi. Tra questi vi è stata la messa nella Basilica di Sant’Agnese in Agone, il Vescovo-Rettore, Monsignor Paolino Schiavon, ha celebrato la Messa dello Sport assieme al sacerdote podista Monsignor Norbert Nemeth. Inoltre, nel primo pomeriggio è stato reso un doveroso omaggio all’atleta Antonietta Di Martino cui, proprio pochi giorni fa a Doha (Qatar) in occasione dei Mondiali d’Atletica, è stata consegnata a dieci anni di distanza – con grande orgoglio tutto italiano – la medaglia di bronzo del Mondiale di Berlino 2009 a seguito della squalifica retroattiva per doping dell’atleta russa Anna Chicherova.

Antonietta Di Martino e Chiara Ricci ad "Atletica Insieme" a Piazza Navona

Antonietta Di Martino e Chiara Ricci ad “Atletica Insieme” a Piazza Navona

È stata una giornata davvero movimentata quella che ha animato Piazza Navona dove solitamente ci sono “solo” i turisti ad ammirarla. Oggi grandi e piccini, atleti e non, appassionati e curiosi si sono tutti riuniti per l’amore dello sport, dell’atletica, della disciplina, del rispetto delle regole, del fair play.

"Atletica Insieme" a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

“Atletica Insieme” a Piazza Navona (Ph. Chiara Ricci)

E si comincia oggi, dai più piccoli a “costruire” gli atleti e gli sportivi di domani. Perché l’orgoglio per i nostri “azzurri” è tanto quanto lo è per lo sport e per le vittorie raggiunte con sudore, sacrificio e rispetto delle regole. Perciò, sempre e comunque: evviva il vero sport! L’appuntamento è al prossimo anno!